Il video della conferenza stampa di presentazione di Riconquistare Avezzano

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Andrea ha detto:

    Avezzano è moribondo,non si fa niente per risollevare le aziende,ma forse non interessa ,il sindaco,i professionisti,gli impiegati,chiunque ha uno stipendio,vedono i commercianti come mucche da spremere,anche se non c’è piu latte.il centro è morto e Non se ne accorge nessuno, quando apre un nuovo negozio mi viene un nodo alla gola ,e penso poverino non sa cosa lo aspetta

    • Andrea Bove ha detto:

      Gentile Sig. Andrea,
      a noi, parlo per “RiconquistareAvezzano” la sorte delle aziende commerciali avezzanesi interessa e molto. Non tanto perché tra noi ci sono diversi imprenditori, non tanto perché tanti di noi sono figli di commercianti, non perché riteniamo questa una categoria privilegiata. Il motivo è la nostra convinzione che un commercio florido ad Avezzano sia interesse generale. Avezzano ha da sempre una forte vocazione commerciale e da sempre questo settore ha dato lavoro a molti (compresi i dipendenti), ha rimesso in circolo flussi monetari (affitti di negozi, imposte ecc.), ha contribuito alla vitalità della città tutta.
      Ora tutti a parlare di desertificazione del centro (anche se il sig. Sindaco nega anche questa evidenza tacciando chi lo fa di “sciacallaggio”) ma quando hanno iniziato ad aprire centri e parchi commerciali dove erano? Molti, A Destra come a Snistra, passando per il Centro (ma ora sono tutti civici) in Municipio nei posti di comando.
      Detto questo bisogna essere onesti: il problema della micro impresa è affrontabile solo a livello di politica nazionale. Tuttavia, un’Amministrazione comunale può e deve fare qualcosa di fronte ad un interesse ritenuto generale. Noi in caso di vittoria abbiamo già preso degli impegni. 1) Riqualificheremo il complesso delle scuole Corradini – Fermi destinandolo a polo culturale – informativo. Questo porterà tre risultati immediati per il commercio: ripopolamento del centro, mancata apertura di un’altra galleria commerciale (della quale già qualcuno parla), dotazione di servizi (per es.: ludoteca a cui affidare i bambini per lo shopping; informazioni turistiche; pacchetti per i parcheggi ecc.). 2) Ci opporremo all’apertura di qualsiasi nuovo centro o parco commerciale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *